Reportage

Siamo agli atti conclusivi di quest'annata calcistica, lunga, intensa, carica di emozioni...

Ultimo mese vissuto praticamente fra macchina, campi da calcio, pranzi, cene e lavatrici...
senza farci mancare niente, 𝒔𝒆𝒎𝒑𝒓𝒆 𝒑𝒓𝒐𝒏𝒕𝒊 𝒑𝒆𝒓 𝒊 𝒏𝒐𝒔𝒕𝒓𝒊 𝒓𝒂𝒈𝒂𝒛𝒛𝒊 𝒑𝒆𝒓 𝒂𝒄𝒄𝒐𝒎𝒑𝒂𝒈𝒏𝒂𝒓𝒍𝒊, 𝒔𝒐𝒔𝒕𝒆𝒏𝒆𝒓𝒍𝒊, 𝒊𝒏𝒄𝒐𝒓𝒂𝒈𝒈𝒊𝒂𝒓𝒍𝒊 𝒆 𝒓𝒊𝒏𝒄𝒖𝒐𝒓𝒂𝒓𝒍𝒊.
Tante partite in giro per l'Umbria, da perdere il conto anche per i più attenti e puntigliosi e da perdersi per chi poco avvezzo fra strade e navigatori: 𝒕𝒂𝒏𝒕𝒆 𝒔𝒒𝒖𝒂𝒅𝒓𝒆 𝒂𝒇𝒇𝒓𝒐𝒏𝒕𝒂𝒕𝒆, 𝒕𝒂𝒏𝒕𝒆 𝒓𝒊𝒔𝒂𝒕𝒆, 𝒒𝒖𝒂𝒍𝒄𝒉𝒆 𝒎𝒆𝒅𝒂𝒈𝒍𝒊𝒂, 𝒒𝒖𝒂𝒍𝒄𝒉𝒆 𝒄𝒐𝒑𝒑𝒂 𝒆 𝒂𝒏𝒄𝒉𝒆 𝒒𝒖𝒂𝒍𝒄𝒉𝒆 𝒑𝒊𝒂𝒏𝒕𝒐.

𝐶𝑜𝑚𝑒 𝑑𝑖𝑐𝑒𝑣𝑎 𝑞𝑢𝑎𝑙𝑐𝑢𝑛𝑜, 𝑛𝑜𝑛 𝑐𝑜𝑛𝑡𝑎 𝑑𝑜𝑣𝑒 𝑎𝑟𝑟𝑖𝑣𝑖 𝑚𝑎 𝑐𝑜𝑛𝑡𝑎 𝑞𝑢𝑒𝑙𝑙𝑜 𝑐ℎ𝑒 𝑝𝑟𝑜𝑣𝑖 𝑚𝑒𝑛𝑡𝑟𝑒 𝑝𝑒𝑟𝑐𝑜𝑟𝑟𝑖 𝑖𝑙 𝑣𝑖𝑎𝑔𝑔𝑖𝑜...

Sicuramente ognuno di noi, grandi e piccoli porterà dentro qualcosa, a modo suo, da tutto questo, ma finché questo qualcosa genera emozioni significa che lo si è fatto nel modo e con lo spirito giusto.

E allora senza vantarsi per i risultati ottenuti o lamentarsi e recriminare per le occasioni perse, 𝗹𝗮 𝗰𝗼𝘀𝗮 𝗽𝗶𝘂̀ 𝗶𝗺𝗽𝗼𝗿𝘁𝗮𝗻𝘁𝗲 𝘀𝗼𝗻𝗼 𝗶 𝗿𝗶𝗻𝗴𝗿𝗮𝘇𝗶𝗮𝗺𝗲𝗻𝘁𝗶 𝗱𝗮 𝗳𝗮𝗿𝗲.

Alla disponibilità infinita dei genitori e parenti, perché stare dietro ai vari ultimi impegni e stato alquanto laborioso e dispendioso...
Al mister Altin, condottiero sicuramente fiero di tutti i suoi giovani calciatori, che di pazienza ne ha avuta da vendere, ma che indubitabilmente non verrà a chiederne il conto, speriamo...
𝑬 𝒂 𝒕𝒖𝒕𝒕𝒊 𝒊 𝒏𝒐𝒔𝒕𝒓𝒊 𝒊𝒅𝒐𝒍𝒊 𝒅𝒐𝒎𝒆𝒏𝒊𝒄𝒂𝒍𝒊 𝒆 𝒅𝒊 𝒕𝒖𝒕𝒕𝒊 𝒈𝒍𝒊 𝒂𝒍𝒕𝒓𝒊 𝒈𝒊𝒐𝒓𝒏𝒊 𝒅𝒆𝒍𝒍𝒂 𝒔𝒆𝒕𝒕𝒊𝒎𝒂𝒏𝒂 (𝒑𝒆𝒓𝒄𝒉𝒆́ 𝒒𝒖𝒊 𝒔𝒊 𝒈𝒊𝒐𝒄𝒂 𝒕𝒖𝒕𝒕𝒊 𝒊 𝒈𝒊𝒐𝒓𝒏𝒊, 𝒔𝒆𝒏𝒛𝒂 𝒍𝒂𝒎𝒆𝒏𝒕𝒂𝒓𝒔𝒊!) 𝒗𝒂 𝒊𝒍 𝒑𝒊𝒖̀ 𝒈𝒓𝒂𝒏𝒅𝒆 𝒓𝒊𝒏𝒈𝒓𝒂𝒛𝒊𝒂𝒎𝒆𝒏𝒕𝒐, 𝒑𝒓𝒐𝒑𝒓𝒊𝒐 𝒂 𝒕𝒖𝒕𝒕𝒊, 𝒔𝒆𝒏𝒛𝒂 𝒅𝒊𝒎𝒆𝒏𝒕𝒊𝒄𝒂𝒓𝒏𝒆 𝒏𝒆𝒔𝒔𝒖𝒏𝒐...
Amir, Nico, Ponte, Prige, Fede, Ardi, Riky, Passa, Mine, Verze, Cirli, Francy, Lepri, Filo, Lory e Dido.
(𝑔𝑙𝑖 𝑜𝑙𝑒́ 𝑎𝑙𝑙𝑎 𝑓𝑖𝑛𝑒 𝑑𝑖 𝑜𝑔𝑛𝑖 𝑛𝑜𝑚𝑒 𝑠𝑜𝑛𝑜 𝑓𝑎𝑐𝑜𝑙𝑡𝑎𝑡𝑖𝑣𝑖, 𝑚𝑎 𝑎𝑛𝑐ℎ𝑒 𝑛𝑜!).
Fine.