SantaSabina...News

Primo impegno di campionato per i nostri rossoblu guidati dal mister Alessandro Pinchi, e subito prima levataccia domenicale.

L’aria è bella frizzantina e dagli sguardi dei bambini, e soprattutto dei genitori si capisce che forse la notte è durata troppo poco.

Per i grandi il caffè è più che un obbligo per cercare si svegliarsi, per i piccoli ci penserà il mister, già dentro al campo preparato per l’attivazione, in trepidante attesa che arrivino i suoi piccoli guerrieri.

Quest’anno siamo saliti di categoria, il che vuol dire campo più grande, decisamente più grande… tradotto in perugino “tocca corre!”.

Affrontiamo i pari età del Solomeo, e li affrontiamo con due assenze pesanti dell’ultimo momento, quella del nostro perno di centrocampo Damiano Lolli e quella del tuttofare Francesco “Ringo” Rinchi. Pazienza, vorrà dire che gli altri giocheranno di più….e dovranno correre di più.

L’impegno non manca, non manca nemmeno l’intenzione di fare le giocate che chiede il mister, e ne nasce anche qualche bella trama di gioco. C’è da prendere ancora dimestichezza con le dimensioni del campo, ma la dedizione è quella giusta.

Ne escono fuori tre tempi molto simili, dove proviamo a costruire gioco ma troviamo avversari più cinici di noi, con uno o due elementi decisamente sopra la media.

I ragazzi sono concentrati nel cercare di interpretare quello che chiede il mister, sempre attento nei dettagli impartiti singolarmente e di squadra.

A fine partita li riunisce a cerchio intorno a sé per spiegare cosa è andato bene e cosa c’è da migliorare, ma da quanto riusciamo ad ascoltare io e la mia collega accompagnaTora superSimona sembra abbastanza soddisfatto dei suoi ragazzi, anche perché il tempo per crescere nella maniera giusta non manca.

Poi saluto finale, e tutti sotto la doccia, veloci perché poi c’è il terzo tempo al bar!

Visto che è la prima partita vorrei nominare i nostri ragazzi, così chi legge impara a conoscerli un po’.

Dei due assenti abbiamo già parlato, poi c’è il nostro portierone Amir Kassar, che quest’anno, oltre che chiamare la palla quando esce, dovrà vedersela con porte “leggermente” diverse da quelle a cui era abituato fino all’anno scorso.

Ludovico “Ludo” Zonno, nostro baluardo difensivo, oggi costretto agli straordinari anche a centrocampo.

Gli altri due difensori Daniele “Spaccio” Spaccini sempre grintoso e Andrea “Ponte” Pontemezzo sempre concentrato. Non  dimentichiamoci dei nostri due elementi più tecnici, il capitano Andrea “Puccio” Pucciatti e Riccardo “Ricky” Orlandi, di Nicola “Nico” Chiurulla oggi sulla fascia, di Ugo Chiaravalli diviso tra fascia e centrocampo e del nostro puntero Samuel Carrillo.

Infine una nota di merito per Filippo Tortolini che, dopo una notte tribolata per “problemi fisici”, ha tirato fuori dal cilindro un gol dalla distanza veramente da applausi.

Come primo impegno direi che va bene così, buona domenica a tutti!