SantaSabina...News

La finale

Eccoci finalmente giunti a raccontarvi le emozioni che ci hanno accompagnato fin dentro al “Borgo” di San Sepolcro. Eccoci dentro alla finale…

Per i pirati di mr Giacomo “Jack Sparrow” Tassini è previsto un quadrangolare “spalmato” in due giorni consecutivi (e xxx chilometri macinati…) che ci vede impegnati con OLMO PONTE; AREZZO F.A. e BALDACCIO BRUNI , società tutte appartenenti al mondo dello sport toscano.

Arriviamo al “Buitoni” pronti e carichi e con già indosso la nostra divisa per la prima partita delle 19:00 con la fortissima corazzata dell’OLMO PONTE consci che non sarà una passeggiata dato che nelle fasi di qualificazione hanno dimostrato a tutti il loro valore. I pirati sono concentrati e decisi a non mollare nemmeno un pallone, la prima frazione (per totali 3 tempi da 15″) è pirotecnica e sfortunata e, dopo aver colpito pali e traverse e aver assistito a interventi del nostro “spiderman” degni del miglior Buffon, chiudiamo sotto di 2. Giusto il tempo per qualche consiglio di Jack e dentro altri 5 per il secondo tempo. Teniamo bene le posizioni, siamo sempre precisi nei passaggi ma i nostri “avversari” sembrano chirurghi e ci cuciono addosso un bel cappottino del quale, date anche le temperature di fine giugno, avremmo fatto volentieri a meno…

Un po’ provati ma non di certo demoralizzati, affrontiamo i terzi 15′. Il cappotto pesa come un macigno sulle nostre fragili spalle, e sotto i colpi sempre più duri, ahinoi affondiamo.

Poco importa, il nostro condottiero è fiero di noi per non aver mai mollato e aver lottato compatti e uniti per salvare la pelle.

Prima di vedercela con AREZZO Football Academy, abbiamo tutto il tempo di fare un po’ di animazione aggregativa in panchina rosicchiando banane e biscotti bi-gusto mentre il mister la fa da capo-villaggio…

Sono ormai le 21:00 e l’arbitro ( ufficiale UISP ndr) fischia l’ingresso in campo delle squadre. Ci tocca mettere le casacche bianche anche in questa seconda partita. La dea bendata si diverte e farci i dispetti e tra un palo e una traversa, una traversa e un palo, sono i toscani a chiudere avanti di due. Sembra la partita fotocopia della prima…

Ma Jack continua a infondere nei sui tranquillità e grinta. I nostri portacolori reagiscono dimostrando un gran carattere e riescono a pareggiare le sorti. Terza frazione sempre ricca di emozioni e caratterizzata dalla solita girandola delle sostituzioni secondo stile rossoblù. Risultato: divertimento assicurato per grandi e piccini. Doccia e hamburger (di qualità eccellente e a km 0) per tutti e nanna in macchina durante il viaggio di rientro. Domani è un altro giorno, domani è un altro viaggio…

Ad attenderci per l’ultimissimo atto di questa stagione vestita di rossoblù e con lo strascico lungo ci sono i viola della confinante Anghiari. I temibili 5 della BALDACCIO BRUNI. I nostri volti sono vogliosi di ludicità, le nostre gambe decisamente meno. Passiamo con un bel gol di pura caparbietà in sfondamento centrale, a dispetto di quel che si pensava…ma la reazione avversaria non si fa attendere e il giusto pari chiude il primo tempo.

Le nostre teste già pensano all’hamburger con la coppa ( ma quella in plastica su piedistallo in marmo…) e così, sconfitti in campo ma vincenti nello spirito ce ne andiamo a cena dove omaggiamo il nostro condottiero per l’ultima volta con foto ricordo e dedica dei singoli sperando di mantenere un posto nel suo grande cuore a coronamento di due stagioni trascorse insieme dove lui ha insegnato a noi non solo il gioco del calcio ma ci ha insegnato a diventare in futuro persone più oneste e sincere. Grazie davvero mister Giacomo Tassini, sei una persona speciale. Non cambiare.

1-2-3- Santa Sabina olè !!!