SantaSabina...News

Con la scuola agli sgoccioli e le tossine accumulate in abbondanza nelle gambe i giovani rossoblu guidati dall’Ottavo Re di Roma sbarcano all’ombra di Assisi decisi ad onorare al meglio la finale del Torneo di Santa Maria degli Angeli, occasione di pronto riscatto dopo l’eliminazione in semifinale al Torneo Mariotti per mano della Polisportiva Ternana (poi vincitrice). La formula della finale prevedeva 4 squadre affrontarsi con 3 partite in un torneo all’italiana, con un unico tempo da 15 minuti per ogni gara. Novità rispetto alle fasi preliminari l’assenza della zona di non aggressione, giusto per velocizzare decisamente le operazioni. Il primo match ci vede opposti alla squadra Angelana rossa, con la classica divisa giallorossa tipo Lecce. Partiamo forte e con atteggiamento volitivo, portando un pressing alto per un rapido recupero palla. La sblocchiamo subito con Matti-gol, che fredda il portiere di sinistro su assist di Seppoloni, e la reazione dei giallorossi trova Iceman in grande spolvero che devia sulla traversa una girata velenosa di testa. Il pallino del gioco è dei rossoblu che infatti innalzano i giri del motore e vanno sul meritato 2.0 con Seppoloni che si fa un bel coast-to-coast prima di scaricare a rete. Prima del finale c’è anche il palo di Dado Ragni, quest’anno decisamente sfortunato. Con in tasca la prima vittoria siamo subito in campo contro il Ponte Valleceppi. Anche in questa gara la tensione è quella giusta e il recupero palla alto ci consente di chiudere gli avversari nella loro metà campo. Collezioniamo almeno 2 – 3 palle gol limpide ma è ancora Seppoloni a sbloccarla con un tiro secco dalla sinistra, e poco dopo arriva il raddoppio di Podella che tira forte e trova la sfortunata deviazione del difensore blu. Il 2.0 ci appaga ma il Ponte rinviene forte e accorcia con una bella prodezza al volo dell’attaccante ribattezzato Sadiq. La rete subita ci dà la scossa e così chiudiamo la gara in attacco con il palo di Simoncini e una doppia occasione di Pesci su cui è bravo il portiere avversario. Finisce 2-1 per noi, il morale è alto e i ragazzi tornano a bordo campo dal loro Condottiero: “Ragazzi, ne abbiamo vinte 2, che ne dite, la vogliamo alzare ‘sta coppa?”. Nemmeno il tempo di urlare il siiiii che siamo già in campo per la gara decisiva, stavolta contro l’ Angelana nera. La partita è un po’ bloccata perché sentiamo il peso della posta e la giornata calda si fa sentire. Il vantaggio dei rossoblu arriva su un tiro in corsa di Podella, che arriva lanciato come il Pendolino Cafu. Continuiamo ad attaccare con il morale a 1000 e il portiere locale ci nega il gol con 2 ottimi interventi su Fulle e Basciani. Nulla può invece l’estremo difensore sul tiro di Magistrato che recupera palla sulla trequarti e scarica in rete un rasoterra di potenza. 2-0 Santa, l’arbitro fischia la fine del match e……. Via agli schizzi con le borracce, con protagonista assoluto il nostro Mental Coach MR. La premiazione è da brivido, con l’inno della Champions League sparato dagli altoparlanti a dare il via a foto e festeggiamenti, con il cielo di Assisi che per una notte si è fatto 🔴🔵.